Altro

Basalto


caratteristiche:

nome: Basalto
Altri nomi: /
classe minerale: Silicati
Formula chimica: ?
Elementi chimici: Silicio, ossigeno, alluminio, ferro, calcio, magnesio, potassio, sodio
Minerali simili: Gabbro
colore: grigio, nero
gloss: Matt
struttura cristallina: /
densità di massa: circa 2,5
magnetismo: no
durezza Mohs: circa 5 - 6
colore del tratto: ?
trasparenza: opaco
uso: Materiale da costruzione

Informazioni generali sul basalto:

il basalto descrive una roccia che ha avuto origine nel Terziario, vale a dire, fino a settanta milioni di anni fa, dall'attività vulcanica nei laghi sotterranei e nei torrenti formati dalla lava, e viene rilevata sulla Terra e sulla Luna, Mercurio, Marte e Venere. Si sviluppa a causa del tufo, che è stato gettato sulla superficie terrestre nel corso delle eruzioni vulcaniche e accumulato in enormi strati. Gli imbuti risultanti si riempirono di magma incandescente, che si sviluppò in basalto ai margini degli imbuti. Nel processo, tali depositi di roccia si formavano come colonne, in media, spesso esagonali, come piastre, prismi, sfere o aerazione.
A seconda della composizione chimica e della colorazione, viene fatta una distinzione tra diverse varietà di basalto, come dolerite, tachilite, basanite o basalto Prikrit. La forma più comune di basalto ha una tonalità da blu scuro a quasi nero che appare blu scuro, a causa dei silicati in essa contenuti. Anche i tipi di roccia rossastra e brunastra, che vengono conteggiati nel gruppo di basalti, sono molto diffusi.
Il nome Basalto risale al popolo dell'antico Egitto, che estrasse tali rocce in Etiopia e diede loro il nome di "basalto". Questo nome fu probabilmente adottato da Plinio e in seguito trovato uso nel Medioevo. In particolare, si dice che il mineralogista e medico tedesco Georg Bauer, meglio noto come Agricola, nato nel 1494, sia responsabile della diffusione di questo nome, che è ancora in uso oggi.

Evento e località:

Basalti si verificano in entrambe le regioni oceaniche e continentali e descrivono le rocce vulcaniche più diffuse. Quasi tutti i vulcani di tutto il mondo sono costituiti da una percentuale predominante di basalto, che in alcuni paesi copre un'area di centinaia di migliaia di chilometri quadrati. I più importanti campi di basalto si trovano negli Stati Uniti nord-occidentali, in particolare in Oregon e Washington, nonché nel bacino del Paraná sudamericano e in gran parte dell'India. Sulla Luna furono trovati principalmente campi di lava di basalto come il Mare Imbrium, che occupavano un'area di oltre duecentomila chilometri quadrati. Germania, Austria, Ungheria, Slovenia, Repubblica Ceca e Romania, Italia, Svezia, Vietnam, Africa occidentale, Stati Uniti e Mauritius sono tra i paesi più importanti in cui il basalto viene estratto su larga scala.

Proprietà e utilizzo:

Il basalto è caratterizzato da un'enorme resistenza a compressione e dal suo peso elevato ed è stato estratto e processato da esseri umani già nel Neolitico, dal momento che ha resistito alle intemperie e può quindi essere utilizzato molto pesantemente. Reperti archeologici dimostrano che i basalti sono stati usati cinquemila anni fa come pietre per la pittura del grano. Un degrado sistematico del basalto è noto solo ai tempi dei romani, poiché la gente ricavava da questi mulini di roccia, nonché edifici privati, templi e strade. Con la caduta dell'Impero romano, il basalto fu temporaneamente dimenticato come materiale da costruzione durevole fino a quando nel 10 ° secolo iniziò una costruzione intensiva di castelli e fortificazioni, che portò a un nuovo periodo di massimo splendore per l'estrazione del basalto. Entro la metà del 20 ° secolo, molti ponti, tunnel, stazioni. Costruito con chiese, edifici pubblici e viadotti realizzati con questo materiale resistente agli agenti atmosferici e durevole con un tipico aspetto grigio scuro che è caratteristico dell'aspetto della roccia.

Video: Er Drago - Basalto feat. Danno prod. Ice One (Giugno 2020).