Altro

Acquamarina


caratteristiche:

nome: Acquamarina
Altri nomi: Berillo
classe minerale: Silicati e germanati
Formula chimica: Be3al2(SiO3)6
Elementi chimici: Berillio, alluminio, silicio, ossigeno
Minerali simili: vedi Beryll
colore: bianco-blu
gloss: Lucido di vetro
struttura cristallina: esagonale
densità di massa: circa 2,7
magnetismo: non magnetico
durezza Mohs: 7 - 8
colore del tratto: bianco
trasparenza: Lucido di vetro
uso: Pietra preziosa

Informazioni generali sull'acquamarina:

il acquamarina descrive un minerale appartenente alla famiglia Beryl il cui nome significa acqua di mare e si riferisce al suo caratteristico colore blu. Essendo una delle pietre preziose più famose e popolari, l'acquamarina, come lo smeraldo, appartiene ai silicati di alluminio. L'acquamarina può apparire sia blu chiaro acquoso che blu medio brillante o blu verdastro. I canali più fini del minerale, che possono essere riempiti con gas, liquidi o inclusioni minerali, spesso forniscono un delicato motivo bianco sotto forma di strisce. La colorazione per lo più regolare del minerale è dovuta alla miscela del ferro oligoelemento, che di solito ha una percentuale di circa il due percento. Le irregolarità nell'industria della gioielleria vengono corrette riscaldando la pietra a quattrocento gradi Celsius. Usando questo metodo, è anche possibile estrarre acquamarine dagli smeraldi convertendo il ferro trivalente responsabile del colore verde in bivalente. Questa reazione trasforma un verde in una pietra blu.
Come tutti i berilli, l'acquamarina vetrosa, lucida e per lo più trasparente forma cristalli prismatici e aggregati di forma massiccia, colonnare, radiale o granulare. Le acquamarine hanno una frattura fragile, simile a una conchiglia, una scollatura perfetta e una durezza Mohs massima di 8.

Evento ed estrazione:

Le acquamarine sono formate da roccia magmatica e si presentano principalmente in pegmatiti di granito, gneiss e vene di roccia idrotermale. Spesso si trovano anche nei graniti come parti secondarie. La socializzazione con altri minerali come topazio, quarzo o feldspato è comune.
Le pietre ambite vengono estratte in tutto il mondo, con i principali depositi in Brasile, in particolare negli stati di Minas Geras, Espirito Santo e Bahia. In Brasile nel 1910 fu trovata anche la più grande acquamarina conosciuta, che aveva un peso di 110 chilogrammi. Altri siti economicamente significativi si trovano in Madagascar, Kenya, Nigeria, Malawi, Mozambico, Zambia, Pakistan, Stati Uniti e Russia, in particolare negli Urali e in Siberia.

Uso da parte dell'uomo:

Come gemma, il portafortuna e il simbolo della giovane acquamarina sono stati molto ricercati fin dall'antichità. Gli antichi romani e greci davano Aquamarine ai marinai per garantire un viaggio sicuro e soprattutto economico. Questa tradizione continuò nel Medioevo, quando l'acquamarina doveva servire da portafortuna non solo ai marinai, ma anche ai soldati in battaglia.
Come un gioiello l'acquamarina è ancora popolare e può raggiungere prezzi elevati a seconda dell'intensità e della dimensione del colore. Di conseguenza, ci sono anche contraffazioni sul mercato, che sono realizzate in vetro colorato, minerali sintetici o quarzo. Particolarmente encomiabili sono quelle pietre che provengono dalla miniera brasiliana di Santa Maria de Itabira e portano quindi il nome "Santa Maria".

Video: The Countach - Aqua Marina Paradise Mix (Giugno 2020).