Nel dettaglio

Il cervello


definizione:

il cervello (Enkephalos greco) è probabilmente l'organo più complesso del corpo umano. Nella testa che sta per 1.3kg cervello pesante a forma di noce, circondato dalle ossa del cranio stabili, che dovrebbe proteggerlo da influenze esterne. Come parte del Sistema nervoso centrale il cervello è il punto di commutazione centrale per tutti i processi che si svolgono nel corpo.
Il peso del cervello non è affatto un indizio dell'intelligenza (capodoglio con un cervello di 10 kg), ma è principalmente determinato dall'interconnessione interna. C'è anche una differenza di circa 100 g tra uomo e donna in termini di peso del cervello, ma ciò è dovuto alla statura complessiva più piccola della donna. Non c'è differenza misurabile in termini di intelligenza.
La consistenza del cervello è simile a quella della gelatina solida. Il tessuto nervoso del cervello è costituito da 1.000.000.000.000 (un trilione) di cellule nervose, che sono collegati in rete tramite sinapsi. Ogni cellula nervosa è collegata a diverse centinaia di sinapsi. Ad esempio, se impariamo qualcosa, il cervello si ricombina costantemente. Teoricamente, per quanto riguarda l'immenso numero di sinapsi (cento trilioni: 100.000.000.000.000), esiste un numero illimitato di possibili combinazioni nel cervello.
A causa del barriera emato-encefalica Il cervello non fa parte del normale flusso sanguigno. La barriera emato-encefalica funziona come un filtro, che è permeabile solo a determinate sostanze (semipermeabilità). Le tossine dal sangue non possono raggiungere le cellule nervose del cervello. Il danno sarebbe altrimenti fatale e porterebbe rapidamente a perdite cognitive o addirittura alla morte. Inoltre, le cellule nervose non possono rigenerarsi nella misura in cui e. nelle cellule della pelle è il caso.
Il nostro cervello funziona giorno e notte. Da un assoluto stato di riposo non può esserci dubbio nemmeno nel sonno. Di notte u.a. elaborate le esperienze del giorno e integrate nella memoria.
Circa il 20% del metabolismo basale giornaliero consuma il cervello (metabolismo basale uomo: 2400 kcal; Cervello di consumo di energia: 480kcal). In termini di quota del cervello sul peso corporeo totale, questa è una quantità enorme (il 2% del peso corporeo consuma il 20% dell'energia fornita sotto forma di glucosio). Il glucosio può facilmente attraversare la barriera emato-encefalica con l'aiuto delle cosiddette proteine ​​trasportatrici.

Costruzione / anatomia del cervello

Esistono molti modelli diversi per una possibile struttura del cervello, che utilizzano criteri molto diversi per la classificazione. Noto è la classificazione secondo la struttura cellulare di Korbinian Brodmann (aree di Brodmann), anche possibili modelli con filogenetica (dopo l'apparizione nella storia dello sviluppo) o focus funzionale. Quella che segue è una classificazione semplice e semplice del cervello nel cervello, nel mesencefalo, nel mesencefalo, nell'ombelico e nell'ombelico, con una breve (non esaustiva) selezione delle singole funzioni.
GroЯhirn
Corteccia cerebrale: può essere divisa in lobi frontali, lobi parietali, lobi occipitali e lobi temporali;
Cervello olfattivo: luogo per l'elaborazione degli odori; Il bulbo olfattivo si trova anche nel bulbo olfattivo;
Amigdala: parte del sistema limbico; significativamente coinvolto nello sviluppo dell'ansia;
Neocorteccia: la neocorteccia riunisce informazioni che richiedono diverse aree funzionali (ad esempio, scrivere una lettera richiede: abilità motorie, visione, coordinazione, memoria).
Ippocampo: prende il nome dalla sua forma simile a cavalluccio marino; ogni metà del cervello ha un ippocampo; Parte del sistema limbico; et al responsabile del trasferimento di memorie dalla memoria a breve a quella a lungo termine;
Corteccia visiva: nota anche come corteccia visiva; questa area del cervello è responsabile del processo visivo;
mesencefalo
Arto cerebrale: punto di entrata per il nervo oculomotore (III nervo cranico, controlla il movimento degli occhi).
Cappuccio del mesencefalo: u.a. Posizione della formazione reticolare (coinvolta nella percezione del dolore, nella regolazione della respirazione e dell'attenzione generale)
Tetto del mesencefalo: ecco i colliculi superiori, che controllano i movimenti oculari, ad es. riflesso o fissazione di saccade.
diencefalo
Talamo: i nuclei del talamo trasmettono informazioni sul senso del tatto, sull'olfatto e sul senso della vista.
Ipotalamo: controlla il sistema nervoso vegetativo; Inoltre, sede della ghiandola pituitaria, che prevede un controllo della secrezione dell'ormone.
Subtalamo: area cerebrale cruciale per il controllo delle capacità motorie.
Epithalamus: sede delle ghiandole pineale, che assicura la produzione dell'ormone stanco della melatonina.
hindbrain
Cervelletto: coinvolto nel coordinamento del movimento. Anche le informazioni provenienti dall'organo dell'equilibrio vengono elaborate nel cervelletto.
Pons: anche chiamato "ponte"; Parte del tronco encefalico; Alcuni nervi cranici (comprese le espressioni facciali, l'udito e il senso di equilibrio) attraversano il ponte e da lì sono ulteriormente collegati al cervelletto
Nachhirn
midollo spinale allungato: chiamato anche midollo allungato; appartiene al tronco cerebrale ed è una delle strutture più antiche; Posizione del centro respiratorio, dei centri di riflesso (inclusi riflesso di vomito e riflesso di deglutizione) e responsabili del controllo della circolazione sanguigna

Video: QUELLI CHE NON PENSANO - Il cervello Marracash ft. Coez (Giugno 2020).