Nel dettaglio

Il profilo del cincillà


ritratto

nome: Cincillà
Nome latino: Chinchillidae
classe: Mammifero
dimensione: 15 cm - 50 cm
peso: 0,5 kg - 7,0 kg
età: 3 - 20 anni
aspetto: blu-grigio
Il dimorfismo sessuale:
tipo di Nutrizione: Herbivore (erbivoro)
cibo: Erbe, fieno, erbe
diffusione: Argentina, Cile, Perù
origine originale: Sud America
ritmo sonno-veglia: notturno
habitat: Montagne, paesaggio roccioso
nemici naturali: Rapaci
la maturità sessuale: circa sei mesi
stagione degli amori: mensile
periodo di gestazione: 100-110 giorni
dimensione cucciolata: 1-3 cuccioli
comportamento sociale: Mandria di animali
Dall'estinzione: No
Ulteriori profili di animali possono essere trovati nell'Enciclopedia.

Fatti interessanti sul cincillà

  • I cincillà descrivono una famiglia nativa sudamericana di roditori di medie dimensioni che vivono nelle regioni montuose di Argentina, Bolivia, Cile e Perù. La famiglia dei cincillà comprende i cincillà, i viscacha e i topi di coniglio.
  • I cincillà reali sono suddivisi in cincillà dalla coda lunga e corta a seconda del fisico. Si trovano principalmente nelle Ande e nelle regioni costiere collinari del Sud America occidentale, dove vivono appartate in fessure e grotte.
  • I cincillà non sono pignoli quando cercano cibo e mangimi come erbivori dalla scarsa vegetazione delle regioni montuose.
  • Per resistere a condizioni climatiche estreme e sbalzi di temperatura, i cincillà hanno sviluppato un mantello che è considerato il più denso di tutti gli animali viventi sulla Terra.
  • Questi animali prevalentemente notturni e attivi al crepuscolo vivono in branchi, che possono coprire da poche a diverse centinaia di esemplari. All'interno dei gruppi le femmine sono il sesso dominante e si comportano sempre in modo estremamente aggressivo contro i rivali. Le femmine sono generalmente molto più grandi delle loro controparti maschili.
  • I cincillà sono animali molto socievoli. La comunicazione tra i cincillà avviene non solo attraverso suoni caratteristici, ma anche attraverso un intenso contatto fisico e un ricco repertorio di fragranze e segnali corporei.
  • Nella stagione degli amori tra l'inizio dell'estate e la fine dell'autunno portano al mondo cincillà femminile di solito due o tre volte prole. I giovani sono pelosi e completamente sviluppati subito dopo la nascita e iniziano entro la prima settimana di vita da assumere oltre al latte materno e agli alimenti solidi. Dopo un massimo di due mesi i giovani cincillà sono lavoratori autonomi.
  • I cincillà sono molto timidi in natura e sono caratterizzati da un pronunciato comportamento di fuga. Quando vengono catturati come prede, sorprendono il loro cacciatore perdendo parte del loro mantello e scappando. Quando si trovano in situazioni pericolose, i cincillà possono difendersi efficacemente spruzzando il nemico con l'urina.
  • In molti paesi in tutto il mondo, i cincillà sono animali domestici estremamente popolari e sono anche allevati in aziende agricole per l'industria della pelliccia. La pelliccia di cincillà è considerata una delle pellicce più pregiate e ricercate di sempre. All'inizio del XX secolo furono quasi sradicati dalla caccia in natura. Lo stock non si è completamente ripreso nonostante i programmi di protezione intensiva, poiché il loro habitat viene sempre più distrutto. Pertanto, sia i cincillà a coda lunga che quelli a coda corta sono ancora elencati come specie in via di estinzione.
  • Il colore naturale del mantello dei cincillà appare in un caratteristico grigio bluastro. Gli sforzi di riproduzione hanno portato negli ultimi decenni, anche copie in bianco, nero e biondo.