Nel dettaglio

Borace


caratteristiche:

nome: Borace
Altri nomi: Borato di sodio, Tinkal
classe minerale: Borates
Formula chimicaBene2B4O5(OH)4 · 8 (H2O)
Elementi chimici: Sodio, boro, ossigeno, idrogeno
Minerali simili: Soda, Sassolin
colore: bianco, verde, giallo
gloss: Da opaco a lucido
struttura cristallina: monoclino
densità di massa: 1,7
magnetismo: non magnetico
durezza Mohs: 2,5
colore del tratto: bianco
trasparenza: trasparente a opaco
uso: a causa della tossicità è vietato l'uso

Informazioni sul borace:

borace o borato di sodio descrive un minerale che appartiene al gruppo dei borati e che appare in cristalli o aggregati minerali di forma diversa e presenta una rottura simile a una cozza e un lucido da opaco a vetroso. Il nome del minerale deriva da "bauraq", il nome arabo per "bianco" e si riferisce al suo aspetto prevalentemente incolore, grigio chiaro o biancastro, più raramente verdastro o bluastro, che può essere sia trasparente che opaco. Il borace fu descritto per la prima volta in Europa nel 1748 dal ricercatore Johan Gottschalk Wallerius in Svezia, dopo che il minerale fu scoperto per la prima volta in India nel 1546 e in seguito nominato nell'opera di Agricola "De re metallica".
Come un borace minerale sedimentario si presenta dopo disidratazione ed evaporazione delle acque saline. Queste acque sono anche conosciute come laghi di borace e sono particolarmente diffuse nella valle della morte. Il borace è costituito da un nucleo di atomo di boro e sodio e acqua di molecole di cristallizzazione ed è quindi classificato come sale di sodio. Il borace è ora classificato come sostanza pericolosa in quanto limita la fertilità ed è sospettato di causare fruttificazione. Pertanto, oggi le sostanze chimiche a base di borace sono vietate in molti paesi del mondo.

Evento e località:

In tutto il mondo ci sono una sessantina di siti noti sotto forma di laghi salati essiccati, che sono principalmente confinati in Sud America, Stati Uniti, Tibet e Cina, India, Turchia e alcuni paesi europei. L'area mineraria più significativa è la California, in particolare i laghi salati della Death Valley e alcune miniere di borace nelle odierne città fantasma, dove viene estratta oltre la metà del borace mondiale. Allo stesso tempo, i cristalli di borace si trovano anche nelle sorgenti termali e come efflorescenze minerali su terreni vulcanici, dove sono spesso associati a minerali di evaporite come gesso, calcite, Kornit o Ulexit.

Storia e utilizzo:

Il borace è stato storicamente utilizzato nella fabbricazione di molti prodotti diversi grazie alle sue diverse proprietà come minerale reattivo, morbido e leggero che si dissolve in acqua e glicerina. Già gli antichi egizi lo usavano per imbalsamare i cadaveri. Il borace era precedentemente utilizzato nella produzione di smalti e nella produzione di smalti per ceramica, porcellana, argilla o vetro. Oggi viene principalmente utilizzato nell'industria per estrarre l'acido borico. Il borace è anche adatto come agente detergente e disinfettante, insetticida ed erbicida e come efficace agente anti-muffa. Tuttavia, poiché si sospetta che provochi danni ai bambini non ancora nati, in molti paesi i prodotti contenenti borace non possono più essere venduti alle famiglie. In Asia, il borace è ancora usato come additivo alimentare che può cambiare la consistenza del cibo. Nella maggior parte dei paesi europei, l'aggiunta di borace a cibi diversi dal vero caviale è vietata a causa dei suoi effetti dannosi.

Video: 8 modi per utilizzare il borace in casa (Giugno 2020).