Nel dettaglio

Bioenergia


Cos'è la bioenergia? Definizione e spiegazione:

bioenergia è energia derivata dalla biomassa, disponibile sia allo stato solido che liquido, nonché allo stato gassoso. Pertanto, questa forma di energia rinnovabile è universalmente applicabile. L'estrazione di bioenergia è recentemente diventata un importante fattore economico per molti stati con risorse di gas, carbone o petrolio scarse o assenti. Allo stesso tempo, questa fonte di energia è rispettosa dell'ambiente e contribuisce in modo significativo alla creazione di valore nelle singole regioni.

La biomassa come materia prima della bioenergia

Tutti i materiali che sono raggruppati sotto il termine biomassa possono essere utilizzati per la produzione di bioenergia. La maggior parte proviene da materie prime vegetali come legno, piante, colture, rifiuti organici, paglia o erba tagliata. Tutti i materiali vegetali utilizzati per la produzione di bioenergia sono considerati come Phytomasse di cui. mATERIE pRIME di origine animale come il letame o i rifiuti del macello, i cosiddetti zoomass, sono adatti anche come fonte di bioenergia. Anche i microrganismi che decompongono il materiale morto o vivo sono assegnati alla biomassa. La maggior parte della biomassa, che si tratti di fitomassa o zoomasse, costituisce sostanze organiche come oli, grassi, cellulosa e carboidrati come zucchero o amido. Questi hanno un enorme contenuto energetico e possono quindi essere facilmente utilizzati per la produzione di bioenergia. A seconda della natura del materiale di origine, questa fonte di energia è ottenuta con metodi diversi e può essere utilizzata sia come combustibile (biodiesel), elettricità o calore (biogas). Di conseguenza, la bioenergia è un'alternativa ecologica e sostenibile al gas naturale e al petrolio derivati ​​dai combustibili fossili.

Vantaggi e svantaggi della bioenergia

La bioenergia è considerata una fonte di energia economicamente interessante e rispettosa dell'ambiente. Da un lato i costi sono notevolmente ridotti a causa delle brevi distanze di trasporto, dall'altro c'è un elevato risparmio di gas a effetto serra. Rispetto ai combustibili fossili, l'uso della biomassa rilascia quantità simili di biossido di carbonio dannoso per il clima, ma questo è compensato dalla biomassa. Pertanto, l'energia ottenuta dalla biomassa è sostanzialmente considerata neutra in termini di CO2. Tuttavia, i critici sottolineano che le pratiche agricole convenzionali aumentano ulteriormente le emissioni, alcune delle quali vengono utilizzate per far crescere la biomassa.
Economicamente, la produzione e l'uso della bioenergia sono significativi perché sono indipendenti dall'andamento dei prezzi di gas, petrolio o carbone. La lavorazione prevalentemente regionale di materie prime crea anche molti posti di lavoro. L'uso di energia è prevalentemente regionale e promuove quindi il valore aggiunto domestico dei singoli paesi e stati federali.

Video: CHE COSA SIGNIFICA BIOENERGIA? (Giugno 2020).