Nel dettaglio

Berillo


caratteristiche:

nome: Berillo
Altri nomi: /
classe minerale: Ciclosilicati
Formula chimica: Be3al2Si6O18
Elementi chimici:
Minerali simili: Apatite, crisoberillo, tormalina
colore: multicolore, u.a. rosso, giallo, blu, verde, bianco
gloss: Vetro lucido a grasso
struttura cristallina: esagonale
densità di massa: circa 2,7
magnetismo: ?
durezza Mohs: 7,5 - 8
colore del tratto: bianco
trasparenza: trasparente
uso: Gioielli e pietre preziose

Informazioni generali sul berillo:

berillo descrive una roccia all'interno dei silicati ad anello, che è inconfondibile per la sua struttura di cristalli esagonali e può apparire in molti colori diversi a seconda della composizione chimica. La berillina ordinaria nasce idrotermicamente o dal magma e di solito ha un colore verdastro, biancastro o giallo. La varietà più ricercata è lo smeraldo, il cui colore verde intenso brillante è dovuto al cromo contenuto nella roccia. Le specie incolori e trasparenti sono riassunte dal termine goshenite, le varietà traslucide da chiare a luminose di un blu intenso sono note sotto il nome di acquamarina. Il berillo può anche apparire in rosso lampone intenso, in tonalità oro trasparenti e in rosa delicato come una cosiddetta morganite. Tutte le varietà all'interno del Berillo condividono un'alta sensibilità a pressione, luce e calore. Anche l'illuminazione ridotta nelle vetrine dei negozi e l'esposizione alla luce UV portano a grandi cambiamenti di colore o perdite di colore. Allo stesso tempo, tutti i berilli sono estremamente insensibili a quasi tutti gli acidi.
Il nome berillo deriva dal latino ed è stato usato nel Medioevo come nome per tutti i cristalli chiari. La parola tedesca occhiali deriva da Beryll, poiché i primi aiuti ottici del mare furono tagliati da cristalli trasparenti.

Evento e località:

Il berillo è un minerale molto diffuso che si trova in quasi tutti i paesi del mondo ed è principalmente prodotto in rocce intrusive acide, ma anche in graniti e altri tipi di rocce. Ben oltre 2.400 siti sono elencati in tutto il mondo, con i siti di produzione economicamente più significativi negli Stati Uniti. Maine, South Dakota e Connecticut, in particolare, hanno enormi depositi che spesso forniscono colonne di cristallo che sono più di un metro di larghezza e diversi metri di lunghezza. Il reperto più grande fino ad oggi, tuttavia, proviene dal Madagascar e ha una lunghezza di oltre diciotto metri e un peso di 380 tonnellate. Inoltre, grandi cristalli si trovano anche in Sudafrica, Russia, Cina, Spagna e Norvegia. Spesso il berillo è associato con minerali di accompagnamento come feldspati, quarzo, mica, topazio, moscovite, litiophylilite o tantalite. Gli smeraldi ricercati della Colombia provengono da Muzo e si trovano principalmente in ardesie e calcari in associazione con quarzo, pirite e calcite.

Storia e utilizzo:

Di gran lunga il ruolo più importante è svolto dal berillo come uno smeraldo verde brillante che è stato estratto dagli umani nel 13 ° secolo a.C. e utilizzato come preziosa pietra preziosa. Lo smeraldo nell'antico Egitto conobbe un vero periodo d'oro. In Sud America, dove vengono promossi gli esemplari più preziosi dello smeraldo, questa pietra preziosa è stata una merce importante anche nel periodo precolombiano. Nella produzione di gioielli non solo smeraldi, ma giocano anche berilli di colore diverso, in particolare varietà rosse e rosa, giallo miele e blu ruolo importante. Anche nella produzione di statue e statuette preziose, i Berylle sono abituati fino ai nostri giorni. Come fonte di berillio, il metallo più leggero dopo il litio, il minerale è di particolare importanza nella tecnologia spaziale, nella costruzione di aeromobili e nella tecnologia dei reattori. Ciò è dovuto alla proprietà del berillio di formare leghe stabili e allo stesso tempo estremamente leggere con alluminio e magnesio.

Video: I TESORI DELLA TERRA - Berillo Acquamarina (Giugno 2020).